« Torna agli articoli

stop al razzismo in campo

articolo di pocketnews.it

Razzismo nel basket, Buccinasco si stringe attorno a Joao Kisonga In evidenza

Il palazzetto dello sport di via Tiziano si è riempito di tifosi e di mezza giunta comunale, che hanno voluto testimoniare con la loro presenza solidarietà al giocatore dei Bionics

Nella foto i ragazzi del basket Buccinasco che esprimono la loro solidarietà a Joao Kisonga

Buccinasco si è stretta attorno alla sua squadra di basket e ha lanciato un nuovo messaggio contro il razzismo. Il palazzetto dello sport di via Tiziano si è riempito di tifosi e di mezza giunta comunale, che hanno voluto testimoniare con la loro presenza solidarietà a Joao Kisonga, trentatreenne centro dei Bionics. Stessa solidarietà dalle nuove leve del basket buccinaschino. I giovani della società hanno srotolato uno striscione per ribadire che Kisonga “è uno di noi” (nella foto in apertura).  

Basta razzismo

Da tempo, Kisonga subisce episodi che con lo sport non hanno alcun che da fare. Pubblico e avversari lo hanno preso di mira per il colore della sua pelle. All’inizio Joe ha sopportato, poi sono stati i suoi stessi compagni a prendere posizione e a scrivere una lettera alla federazione con la quale hanno minacciato che se gli episodi dovessero ripetersi e gli arbitri non prendessero provvedimenti, lasceranno immediatamente il terreno di gioco.

Il capitano

È stato Lorenzo Prataviera, capitano dei Bionics, che ha sottoscritto la lettera assieme ai suoi compagni a dire basta. Basta per il loro compagno e per i ragazzi che si avvicinano a questo sport e non dovrebbero assistere a episodi che potrebbero turbarli. Il colore della pelle non è una discriminante, ma un valore.

La protesta in Federazione

In via Tiziano, ad assistere alla gara contro il Legnano, c’era anche l’assessore allo sport Mario Ciccarelli che ha confermato di aver inviato alla federazione una dura nota con la quale ha chiesto che vengano presi immediati provvedimenti nel caso episodi simili si ripetano e di aver ricevuto la solidarietà di tutti gli assessori allo spor del Sud ovest milanese, compreso Trezzano, città nella quale Kisonga ha militato nelle fila della locale squadra di basket

+Copia link